Biografia

Flora Peyvandi, MD, PhD (copresidente)

Flora Peyvandi, MD, PhD
Università degli Studi di Milano - Milano, Italia

Flora Peyvandi, MD, PhD, è professore di medicina interna all'Università degli Studi di Milano e direttore del Centro di emofilia e trombosi di Angelo Bianchi Bonomi, Fondazione IRCCS Ca 'Granda, Ospedale Maggiore Policlinico, Milano, Italia.

La dott.ssa Peyvandi ha conseguito la laurea in medicina presso l'Università di Milano, in Italia, è certificata in ematologia e ha conseguito il dottorato di ricerca presso l'Università di Maastricht, nei Paesi Bassi e l'Università di Milano, in Italia per le sue ricerche nel campo delle malattie emorragiche rare. Nell'ambito della sua tesi di dottorato, è stata ricercatrice presso il Royal Free Hospital, University College di Londra, Londra, Regno Unito nel 1997-98 per la caratterizzazione molecolare di malattie emorragiche rare e presso il Veteran Administration Hospital, Harvard University, Boston, USA 1998-99 per studi di espressione in vitro.

La ricerca scientifica di base e medica del Dr. Peyvandi si è concentrata sull'indagine sui meccanismi molecolari dei disturbi della coagulazione. La sua ricerca sulla prevalenza e sul meccanismo dei disturbi della coagulazione mira a sviluppare un trattamento economico per il trattamento diffuso dei pazienti. Il Dr. Peyvandi è autore e coautore di oltre 360 ​​pubblicazioni scientifiche pubblicate su riviste specializzate ben note e 18 capitoli in vari libri. Dal 1999, è stata invitata come relatrice esperta in oltre 128 incontri e congressi nazionali e internazionali. È stata la vincitrice di successo di oltre 40 borse di studio finanziate da organizzazioni italiane e internazionali ed è stata la principale ricercatrice dell'istituzione di una rete europea di programmi per i disturbi del sanguinamento raro. Partecipa ad attività cliniche, educative e di ricerca in diverse parti del mondo ed è stata Presidente del Comitato Scientifico e di Standardizzazione della Società Internazionale di Trombosi ed Emostasi (ISTH) su Fattore VIII, Fattore IX e Disturbi della coagulazione rara. È membro del Consiglio ISTH, Comitato Esecutivo della Federazione Mondiale di Emofilia (WFH), Comitato Esecutivo dell'Associazione Europea per l'Emofilia e i Disturbi Alleati (EAHAD) e Gruppo Consultivo Medico dell'European Hemophilia Consortium (EHC). Nel 2014 le è stato assegnato il titolo di "Grande Ippocrate" che viene consegnato al ricercatore medico italiano dell'anno.